Molise: POR FESR 2014/2020. AZIONE 3.1.1. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 60% PER INVESTIMENTI IN MACCHINARI, IMPIANTI E BENI INTANGIBILI ED ACCOMPAGNAMENTO DEI PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E RISTRUTTURAZIONE AZIENDALE.

Mia Immagine

Scopo del presente intervento è sostenere gli investimenti nelle imprese molisane, per favorire i processi di rafforzamento e ristrutturazione aziendale.

Si tratta di sostenere progetti che permettano un salto qualitativo delle imprese incentivando investimenti che favoriscano processi di innovazione produttiva e di efficienza energetica e la competitività delle imprese.

Mia Immagine

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di agevolazione a valere sul presente Avviso:

a) le piccole e medie imprese (PMI), e loro raggruppamenti;

b) i liberi professionisti, e loro associazioni;

Possono altresì richiedere le agevolazioni:

a) i soggetti che intendano costituire una “nuova impresa”;

b) le persone fisiche che intendano avviare una nuova attività come “libero professionista”.

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI

a) progettazioni ingegneristiche riguardanti gli impianti, sia generali che specifici; progettazioni ingegneristiche riguardanti gli immobili, studi di fattibilità economicofinanziaria; spese per fidejussioni;

b) acquisto, costruzione e/o ristrutturazione di beni immobili nel limite massimo del 40% degli investimenti ammissibili;

c) macchinari, impianti specifici ed attrezzature varie, nuovi e funzionali alla realizzazione del progetto;

d) impianti generali (impianti elettrici, idrici, tecnologici, etc.) strettamente necessari alla funzionalità dell’unità produttiva e opere murarie connesse alla realizzazione di tali impianti;

e) programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali del soggetto proponente; brevetti; licenze; know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi;

f) servizi reali che consentano la risoluzione di problematiche di tipo gestionale, tecnologico, organizzativo, commerciale, produttivo e finanziario.

ENTITÀ E FORMA AGEVOLAZIONE

Nella forma di contributo in conto capitale, il sostegno avviene nella misura massima del 50% delle spese ammissibili.

Per i progetti di investimento da realizzare presso unità operative site sul territorio dei comuni rientranti nel perimetro dell’”Area di crisi industriale complessa”, la percentuale di contributo in conto capitale è del 60%.

In ogni caso, l’importo massimo del contributo è di € 200.000,00 per soggetto beneficiario (ovvero € 100.000,00 per i soggetti beneficiari che operano nel settore dei trasporti di merci su strada per conto terzi).

Relativamente al contributo in “Equivalente Sovvenzione Lordo”, le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto capitale secondo intensità definite dalla carta degli aiuti a finalità regionale 2014-2020 e riportate nella tabella che segue:

Tipologia Impresa

Zone 107.3.c

Altre zone

Piccola Impresa

30% ESL

20% ESL

Media Impresa

20% ESL

10% ESL

L’ammontare complessivo delle risorse destinate al finanziamento del presente avviso è pari a euro 14.000.000,00:

Tipologia di impresa

Territorio Area di crisi complessa

Restante territorio regionale

TOTALE

Imprese esistenti

€ 7.000.000,00

€ 3.000.000,00

€ 10.000.000,00

Nuove imprese

€ 3.000.000,00

€ 1.000.000,00

€ 4.000.000,00

TOTALE

€ 10.000.000,00

€ 4.000.000,00

€ 14.000.000,00

SCADENZA

La domanda può essere inviata a partire dalle ore 12:00 del 18 ottobre 2017 e non oltre le ore 12:00 del 17 novembre 2017.

Mia Immagine

Mia Immagine