Toscana: CREAZIONE IMPRESA POR FESR 2014-2020 Azione 3.5.1 a1 e a2 Microcredito a sostegno della nascita di nuove imprese giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario.

Mia Immagine

Beneficiari
Possono presentare domanda:
le Micro e Piccole Imprese (MPI), nonché i liberi professionisti in quanto equiparati alle imprese (delibera di
G.R. n. 240/2017), così come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014 definite giovanili, femminili
oppure di destinatari di ammortizzatori sociali ai sensi della L.R. 35/2000 e smi la cui costituzione è avvenuta
nel corso dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso all’agevolazione;
persone fisiche intenzionate ad avviare, entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda,
un’attività imprenditoriale che costituiranno una Micro o Piccola Impresa (MPI) o un’attività di libero
professionista cosi come definita definita dall’allegato 1 del Reg. (EU) n. 651/2014 e definita giovanile,
femminile oppure di destinatari di ammortizzatori sociali ai sensi della L.R 35/2000 e smi.

 

Mia Immagine

Per liberi professionisti si intendono i lavoratori autonomi in possesso di partita IVA ed esercitanti attività
economica volta alla prestazione di servizi o di opere a favore di terzi, esercitata abitualmente e
prevalentemente mediante lavoro intellettuale in analogia alla definizione di impresa.
Per imprese giovanili si intende:
a) per le imprese individuali, l’età del titolare dell’impresa non deve essere superiore a quaranta
anni al momento della costituzione;
b) per le società, l’età dei rappresentanti legali e di almeno il cinquanta per cento dei soci che
detengono almeno il cinquantuno per cento del capitale sociale della società medesima non deve
essere superiore a quaranta anni al momento della costituzione; il capitale sociale deve essere
interamente sottoscritto da persone fisiche;
c) per le imprese cooperative, l’età dei rappresentanti legali e di almeno il cinquanta per cento dei
soci lavoratori che detengono almeno il cinquantuno per cento del capitale sociale non deve essere
superiore a quaranta anni al momento della costituzione.
L’assunzione di partecipazioni nel capitale sociale dei fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della
cooperazione, di cui agli articoli 11 e 12 della L. 59/1992, non è preclusiva all’accesso all’ agevolazione.
Per imprese femminili si intende:
a) in caso di impresa individuale, la titolare dell’impresa deve essere donna;
b) per le società i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci, che detengono almeno il 51% del capitale
sociale, ad esclusione delle società cooperative, devono essere donne. Il capitale sociale deve essere
interamente sottoscritto da persone fisiche;
c) per le imprese cooperative i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci lavoratori che detengono almeno
il 51% del capitale sociale delle società cooperative devono essere donne.
L’assunzione di partecipazioni nel capitale sociale dei fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della
cooperazione, di cui agli articoli 11 e 12 della L. 59/1992, non è preclusiva all’accesso all’ agevolazione.
Per imprese di destinatari di ammortizzatori sociali, cioè soggetti che hanno usufruito di ammortizzatori sociali
per un periodo minimo di 6 mesi nei 12 mesi precedenti la data di costituzione dell’impresa in possesso:
a) in caso di impresa individuale, il titolare dell’impresa deve essere stato destinatario di ammortizzatori
sociali, al momento della costituzione;

b) per le società i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci, che detengono almeno il 51% del capitale
sociale, ad esclusione delle società cooperative, devono essere stati destinatari di ammortizzatori sociali, al
momento della costituzione. Il capitale sociale deve essere interamente sottoscritto da persone fisiche;
c) per le imprese cooperative i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci lavoratori che detengono almeno
il 51% del capitale sociale delle società cooperative devono essere stati destinatari di ammortizzatori sociali,
al momento della costituzione. L’assunzione di partecipazioni nel capitale sociale dei fondi mutualistici per la
promozione e lo sviluppo della cooperazione, di cui agli articoli 11 e 12 della L. 59/1992, non è preclusiva
all’accesso all’agevolazione.
Le imprese devono esercitare, nel territorio della Regione Toscana, un’attività identificata come
prevalente rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007:
B – Estrazione di minerali da cave e miniere
C – Attività manifatturiere
D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
F – Costruzioni
G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio, con esclusione delle seguenti categorie: 45.11.02,
45.19.02, 45.31.02, 45.40.12, 45.40.22 e del gruppo 46.1
H – Trasporto e magazzinaggio
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
J – Servizi di informazione e comunicazione
M – Attività professionali, scientifiche e tecniche
N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
P – Istruzione, limitatamente al gruppo 85.52
Q – Sanità e assistenza sociale, ad eccezione del gruppo 86.1
R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento
S – Altre attività di servizi, limitatamente alla divisione 95 e 96
Caratteristiche del finanziamento
Il costo totale ammissibile del progetto presentato non deve essere inferiore a € 8.000,00 e superiore a €
35.000,00.
L’agevolazione viene concessa nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero, nella misura del 70%
del costo totale ammissibile, ovvero di importo non superiore a € 24.500,00.
La durata del finanziamento è di 7 anni (84 mesi di cui 18 di preammortamento). È previsto inoltre un
preammortamento tecnico massimo di 3 mesi.
Interventi finanziabili e Spese ammissibili
Ai sensi dell’art 22 del Reg UE 651/2014 e del Reg UE 1407/2013 sono ammissibili le seguenti spese:
– Spese per investimenti:
· beni materiali: impianti, macchinari, attrezzature e altri beni funzionali all’attività di impresa, opere
murarie connesse all’investimento, quest’ultime nel limite del 50% delle stesse;
· beni immateriali. attivi diversi da quelli materiali o finanziari che consistono in diritti di brevetti, licenze
(esclusa l’autorizzazione a svolgere l’attività), know how o altre forme di proprietà intellettuale.
– Spese per capitale circolante nella misura del 30% del programma di investimento ammesso:
spese di costituzione così come definite dal Codice Civile, spese generali (utenze e affitto), scorte.

Presentazione della domanda
La domanda di aiuto deve essere inoltrata esclusivamente tramite il canale on-line a partire dalle ore
9.00 del 18 settembre 2017 fino ad esaurimento delle risorse definite al paragrafo 1.2. del bando.
La domanda, completa degli allegati, deve essere firmata digitalmente dal soggetto beneficiario.
Termini di realizzazione del progetto
Termine iniziale
L’inizio del progetto è stabilito convenzionalmente nel primo giorno successivo alla data della
comunicazione della concessione dell’agevolazione al soggetto richiedente, di cui al paragrafo 5.5 del
bando.
L’inizio anticipato del progetto, rispetto al primo giorno successivo alla data della comunicazione della
concessione, è una facoltà del richiedente e non influisce sul termine finale stabilito per la realizzazione
del programma di spesa.
Comunque sia sono ammesse le spese sostenute a partire dal giorno successivo a quello di
presentazione della domanda.
Per data di avvio degli investimenti si intende la data di sottoscrizione di contratti, di conferme d’ordine
o, in mancanza, di emissione di fatture.
Termine finale
Le spese dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di comunicazione della concessione. Eventuali
proroghe dei tempi di realizzazione possono essere richieste con istanza motivata una sola volta e per
un massimo di 3 mesi.
Procedure
Il bando prevede un’attività istruttoria che si articola nelle seguenti fasi:
– Istruttoria di ammissibilità;
– Valutazione;
– Esiti istruttori.
L’attività istruttoria si conclude entro 30 giorni dalla presentazione della domanda (fatto salvo eventuale
periodo di sospensione per integrazioni come previsto al punto 5.2. del bando).
Per le domande presentate da persone fisiche il completamento dell’attività istruttoria, successiva alla
costituzione dell’impresa, si conclude entro 30 giorni dalla presentazione della documentazione
obbligatoria prevista al punto IV) del paragrafo 4.3, fatto salvo eventuale periodo di sospensione per
integrazioni come previsto al punto 5.2 del bando.
La comunicazione di concessione o di non ammissibilità dovrà essere inviata, tramite il portale
entro 5 giorni lavorativi dalla conclusione dell’istruttoria.

Attività di tutoraggio
In attuazione del DM 176/2014 (Disciplina del microcredito, in attuazione dell’articolo 111, comma 5, del
decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385), sar anno prestati a favore dei soggetti beneficiari i servizi
di cui ai punti a) e g) dell’art. 3 dello stesso DM 176/2014 “Servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio”,
di seguito elencati:
A1) supporto alla definizione della strategia di sviluppo del progetto finanziato e all’analisi di soluzioni
per il miglioramento dello svolgimento dell’attività;
A2) supporto all’individuazione e diagnosi di eventuali criticità dell’implementazione del progetto
finanziato.

 

 

Mia Immagine

Mia Immagine