Liguria: PSR 2014/2020. MISURA 4.1. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 50% PER SUPPORTARE GLI INVESTIMENTI NELLE AZIENDE AGRICOLE.

Mia Immagine

Il presente atto disciplina le procedure e le modalità per la presentazione delle domande di sostegno e di pagamento a valere sul PSR 2014-2020, sottomisura 4.1 “Supporto agli investimenti nelle aziende agricole”.
La sottomisura 4.1 persegue l’obiettivo di:
· migliorare l’efficienza economica aziendale;
· accrescere il valore aggiunto aziendale tramite la trasformazione in azienda e la vendita diretta in azienda dei prodotti aziendali;
· migliorare le prestazioni ambientali aziendali con particolare riferimento a risparmio idrico, energetico, riduzione delle emissioni inquinanti, difesa del suolo dall’erosione;
· migliorare le condizioni di sicurezza del lavoro.

SOGGETTI BENEFICIARI

Mia Immagine

Imprese agricole singole e associate.

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI

1. acquisto, costruzione, ristrutturazione di fabbricati, direttamente funzionali alla produzione agricola, alla trasformazione e vendita dei prodotti aziendali;
2. ristrutturazione, attraverso la riduzione del numero delle piante, l’abbassamento della chioma, l’eventuale ricorso a innesti o altre tecniche colturali non ordinarie, di vecchi oliveti, castagneti e noccioleti per ridurre i costi di produzione e favorire la meccanizzazione;
3. impianto di colture poliennali finalizzate al miglioramento fondiario quali frutteti, oliveti, vigneti o colture arboree o arbustive con un ciclo colturale di almeno cinque anni;
4. sistemazione duratura dei terreni agricoli per assicurare la regimazione delle acque, la stabilità dei versanti e la percorribilità da parte delle macchine, compresa la viabilità interna aziendale;
5. realizzazione di impianti idrici e irrigui, termici, elettrici a servizio delle colture e degli allevamenti o delle attività complementari aziendali;
6. acquisto di macchinari e impianti per la protezione dell’ambiente dai sottoprodotti dei cicli produttivi aziendali quali: reflui, rifiuti, emissioni;
7. acquisto di macchine e di attrezzature (compresi elaboratori elettronici) impiegate nella produzione agricola, zootecnica;
8. investimenti finalizzati alla produzione di energia elettrica o termica da destinarsi esclusivamente all’utilizzo aziendale, attraverso lo sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili (solare, eolico) e/o di biomasse solo derivanti da sottoprodotti e/o residui, di origine prevalentemente aziendale, derivanti dalla lavorazione di prodotti agricoli e forestali;
9. acquisto di terreno, solo se inserito in un complesso di investimenti finanziati con la medesima operazione;
10. recinzioni di terreni destinati a colture agricole di elevato pregio o di terreni agricoli adibiti al pascolo;
11. investimenti immateriali connessi agli investimenti di cui ai punti precedenti quali:
· acquisto di software;
· creazione di siti internet e/o ampliamento delle loro funzionalità;
· acquisto di brevetti e licenze;
12. spese generali e tecniche fino a un massimo del 6% dei costi relativi alla costruzione e miglioramento di beni immobili. I massimali relativi alle spese generali e tecniche sono aumentati del 2% nel caso di investimenti realizzati all’interno delle zone Natura 2000.

ENTITÀ E FORMA AGEVOLAZIONE

L’intensità del sostegno è pari al 40% della spesa ammissibile, a cui si aggiunge un ulteriore 10% per ciascuno dei seguenti casi:
· imprese condotte, al momento di presentazione della domanda di sostegno, da agricoltori di età non superiore a 40 anni che si sono insediati da meno di 5 anni;
· investimenti collettivi e progetti integrati;
· investimenti in zone soggette a vincoli naturali o altri vincoli specifici;
· investimenti sovvenzionati nell’ambito del partenariato europeo per l’innovazione (PEI).

Per quanto concerne gli investimenti connessi alla trasformazione e vendita di prodotti agricoli, l’intensità del sostegno è limitata al 40%.

SCADENZA

04 dicembre 2017 – 31 gennaio 2018

Mia Immagine

Mia Immagine