IL “PROFETA” COLPISCE ANCORA…DOPPIO.

Mia Immagine

di RafaLisco.

Noi prestidirigirizzattori abbiamo il dono di leggere nel futuro. Ancora una volta Mago Spia ci ha preso, anticipando i nominativi dei “vincitori” dei Bandi di gara “segreti” del Comune di Grado. 

D
a tempo, i miei estimatori mi chiamano il “Profeta”, grazie al dono di saper leggere nel futuro, prima di chiunque altro.

Quando richiesto, indossato il mantello magico e lucidate le Palle di Cristallo, esibisco il mio dimostrato talento Divinatorio, indovinando quello che è precluso agli stessi protagonisti in scena.

Infatti, se ce ne fosse stato il bisogno, ancora una volta ho azzeccato i nomi degli “sconosciuti” protagonisti delle cariche pubbliche rimaste vacanti nel Comune di Grado, relativamente alle posizioni del Comandante della Polizia Municipale e del dirigente dell’Ufficio Tecnico.

I nominativi “sostituti” della “sgradita” dott.ssa Laura Giuliani (Polizia Locale) e dell’“evaso” arch. Andrea De Walderstein (Area Tecnica), sono stati ufficializzati dalla stampa “seria” (mesi dopo…) e corrispondono perfettamente a quanto avevo anticipato nei miei articoli, quest’estate. Volendo “strafare”, avevo “indovinato” anche l’arrivo dell’agente Vianello

Finalmente, dopo un anno di tribolazioni conseguenti alla mia “bruciatura” sul nome del nuovo Comandante della Polizia Locale, il tenente Mario Bressan è risultato “vincitore” della selezione per il titolo, primeggiando sugli altri due candidati il lizza per il posto. In realtà, il prescelto suddetto, proveniente dal distretto di Monfalcone, ha prestato la sua opera presso il Tribunale di Gorizia, curiosamente nello stesso sito dove è stato distaccato il sottotenente Federico Ferrazzo.

Ho già anticipato il “tramino” costruito da Raùgna per togliersi dai piedi l’attuale Comandante (facente funzione) Laura Giuliani, ovvero il passaggio intorcinato che vedrebbe il Bressan semplice “testa di ponte” provvisoria, in attesa di “promuovere” il prescelto Ferrazzo a Comandante della Polizia Locale, contorto metodo “svelato” dal sottoscritto, nel 2016, che ha costretto il Faraone a rimandare il tutto. Ora ci riprova…

Stesso discorso per il nome del nuovo dirigente dell’Ufficio Tecnico, arch. Maria Antonietta Genovese, P.O. presso il Comune di Gorizia dall’autunno del 2016 e, ora, assunta in pianta stabile nel Comune di Grado, al posto del “fuggitivo” arch. Andrea De Walderstein.

Anche qui, in tempi non sospetti, avevo anticipato il “desiderio” del Faraone di dotarsi dei servigi della Signora Maran, ovvero della consorte del Senatore Alessandro Maran (PD), elemento che, per un “discepolo” Renziano, non guasta mai

Naturalmente, all’epoca, ho dovuto incassare, “olimpicamente”, le pernacchie e gli sfottò dei miei concittadini “ben informati”, prontissimi a darmi del mona per aver solo immaginato cotante “bestialità”. Adesso, attesa la conferma delle mie “profezie”, posso tranquillamente gustarmi il “rimbalzo” di quanto subìto, gongolando per la giusta dimostrazione che evidenzia tutta la stupidità di quelli che “credono” di sapere e, invece, non sanno nulla

Piccole soddisfazioni che, però, per me, umile analista politico di periferia, valgono moltissimo, permettendomi di “bullarmi” ancora una volta e consolidare la mia credibilità di “giornalista”. Almeno fino a quando non cadrò miseramente, mi godo la “vittoria” morale per la quale ho avuto il fegato di rischiare la faccia…IO.

Purtroppo, il mio livello “magico” si limita a questo tipo di visioni, non concedendomi la promozione a Mago di serie A, titolo che concede la possibilità di indovinare la sestina vincente del Superenalotto o la prossima vittoria del Milan, entrambe profezie difficilissime…Ci sto lavorando e, come sempre, prima o poi, ci arriverò.

Nel frattempo, lo Studio del Divino Mago Spia è aperto, per acquistare Filtri Magici, Pozioni Miracolose, Magia Nera, Lettura dei Tarocchi (specialmente quelli dei C-WC…) e Fatture. 

Quest’ultime, rigorosamente, NON fiscali

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Mia Immagine