Toscana: PSR 2014/2020. Misura 7.2. Contributo a fondo perduto fino al 65% per investimenti in energie rinnovabili da biomasse forestali.

 

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Il bando punta a fornire contributi in conto capitale per promuovere l’utilizzo di biomasse di origine forestale per produrre energia termica, con conseguente valorizzazione delle risorse delle aree rurali. L’energia prodotta può essere destinata sia al consumo diretto in strutture gestite dal richiedente/beneficiario, sia alla vendita e/o cessione gratuita (anche in parte) ad altri soggetti di diritto pubblico per l’utilizzo di utenze pubbliche da loro gestite.
Le piattaforme di stoccaggio sono finanziabili solo se funzionali a impianti pubblici esistenti.
Con la presente sotto-misura si intende finanziare e promuovere l’utilizzo di fonti di energia alternativa e rinnovabile con conseguente valorizzazione delle risorse delle aree rurali.
Soggetti beneficiari
Sono ammessi a presentare domanda e a beneficiare del sostegno esclusivamente i seguenti soggetti:
Province;
Unioni di Comuni;
Comuni, anche in forma associata.
Tipologia di spesa ammissibile
A) investimenti finalizzati alla produzione di energia termica con generatori di potenza nominale complessiva installata compresa tra 100 kWt e 1 MWt;
B) spese relative a ampliamenti, implementazione e/o integrazioni, di progetti già realizzati e funzionanti al fine di massimizzare gli effetti ambientali. L’implementazione e l’integrazione devono avere carattere innovativo;
C) realizzazione di piattaforme di stoccaggio funzionali ad impianti esistenti.
In particolare, sono ammissibili:
realizzazione di nuove strutture necessarie per l’allocazione dell’impianto e per lo stoccaggio del combustibile, anche coperte, e le spese per le opere accessorie;
acquisto messa in opera e corretto funzionamento di generatori di calore. Gli impianti devono rispondere alle norme vigenti in termini di rendimenti, di efficienza energetica, di livelli di sicurezza, di emissioni ;
realizzazione di piattaforme di stoccaggio funzionali a impianti pubblici esistenti;
acquisto di macchine e attrezzature necessarie alla funzionamento della centrale e/o della piattaforma di stoccaggio; acquisto di macchine ed attrezzature necessarie alla realizzazione di piattaforme produttive di combustibili legnosi funzionali all’impianto termico realizzato, strutture di stoccaggio coperte, macchine cippatrici fisse;
realizzazione o ampliamento della rete di distribuzione dell’energia termica prodotta con l’impianto a biomassa;
acquisto di terreni o fabbricati è ammissibile se strettamente funzionale al completamento degli altri interventi;
spese generali collegate agli investimenti di cui ai precedenti punti.
Entità e forma dell’agevolazione
Il tasso di contribuzione previsto per tutti gli investimenti, comprese le spese generali, è pari al 65% dei costi ammissibili.
L’importo minimo di contributo concedibile per intervento è pari a 10.000 euro per tutti i beneficiari.
L’importo massimo del contributo concedibile per beneficiario è pari a 200.000 euro.
La dotazione finanziaria è pari ad euro 9.000.000,00.
Scadenza
Le domande potranno essere presentate a partire dal 24 aprile 2018 fino al 29 giugno 2018

 

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *