Un arresto per frode da oltre 13 mln

Mia Immagine

La Gdf di Cremona, coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Modena, Marco Imperato, ha scoperto una frode da 3,5 mln di euro relativa a compensazioni tributarie effettuate attraverso la cessione di crediti inesistenti. Arrestato un 46enne che secondo le indagini, generava tramite alcune società falsi crediti di imposta utilizzati poi per compensare debiti erariali di altre persone. Le società riconducibili all’ideatore della frode, tutte con sede nel modenese, operano nel settore della logistica dei trasporti.
Le indagini, partite da Cremona, hanno consentito di accertare il coinvolgimento di oltre 100 contribuenti che secondo La Gdf hanno beneficiato dei falsi crediti. Per 13 è scattata la denuncia in quanto le compensazioni illecite hanno superato la soglia dei 50mila euro l’anno.
Nell’ambito dell’operazione sono stati sequestrati conti correnti, 4 abitazioni e un immobile industriale nelle provincie di Modena e Ferrara, per un valore complessivo di circa un milione.

(fonte Ansa)

Mia Immagine